ASTERISKOS STORY

ASTERISKOS Giancarlo Parisi: zampogna a paro cromatica, fiati, voce Tanino Lazzaro: fisarmonica, voce Francesco Buzzurro: chitarra, voce Maurizio Curcio: stickbass Giacomo Farina: tamburello Peppe Pullìa: batteria L’ ASTERISKOS oggetto sacro del rito greco ortodosso, diffuso soprattutto nella Sicilia nord-orientale, serviva a sostenere il velo sopra il pane sacro. MUSICA NEW F O L K S I C I L I A N A Il progetto ASTERISKOS nasce dall’idea del musicista Giancarlo Parisi di riunire, sotto una comune linea artistica di nuova musica popolare e d’autore siciliana, il fisarmonicista Tanino Lazzaro ed il tamburellista Giacomo Farina, dopo aver condiviso molteplici esperienze nell’ambito della musica sia popolare che di ricerca. Al nucleo originale si sono aggiunti, arricchendo e completando la proposta artistica iniziale, il chitarrista Francesco Buzzurro lo stick-bassista Maurizio Curcio e il batterista Peppe Pullìa. Il gruppo Asteriskòs è da diversi anni presente nel panorama musicale nazionale e internazionale proponendo un repertorio in cui si alternano brani rivisitati della tradizione siciliana e composizioni originali dove testi, musiche e strumenti si reinventano, nel rispetto delle sonorità e della poetica che contraddistingue l’identità siciliana nel mondo. Il gruppo è stato invitato a partecipare a molteplici rassegne e festival tra cui ne menzioniamo alcuni:WOMAD 2005 Sicilia Teatro Antico Taormina - KALS’ART Palermo 2005, KALS’ART Palermo 2004, SUMMER FESTIVAL IN SICILY 2004 Regione Siciliana, MUSIKAMARINA Festival 2004 Vittoria (RG), PROVINCIA IN FESTA 2004 Palermo, LE VIE DELLA MUSICA Monza 2003, LA NOTTE DELLA TARANTA Soleto 2003, “Stagione Estiva 2003 Messina Associazione “V. Bellini” , “Canti, Ritmi e Suoni dalla Sicilia” – Ascona (Svizzera Luglio 2003), Festival Internazionale Musica Etnica – Barletta Luglio 2001 Il loro primo CD intitolato “Amanca Luna” è stato pubblicato nel 2002 dall’etichetta “Folkclubethnosuoni” in distribuzione nazionale ed internazionale ed ha avuto un’accoglienza entusiasta da parte della critica e delle riviste specializzate fino ad essere segnalato dalla rivista belga “Le canard” come CD del mese. Brani tratti da questo CD sono stati pubblicati in compilations realizzate in Spagna per la FNAC, in Francia per la Iris Music e la Buda musique con distribuzione internazionale. Nel repertorio del gruppo Asteriskos vengono utilizzati strumenti della musica popolare siciliana come ad esempio la Zampogna a paro, il friscalettu e il tamburello in una veste che, nel rispetto della loro unica e particolare sonorità, sono portati ai loro più alti ed impensabili possibilità sia espressive che tecniche. Il nuovo CD “Asino Siculo” già pubblicato nel luglio 2004 con una distribuzione internazionale capillare e organica. Anche in questo CD sono presenti brani della tradizione siciliana e brani originali del gruppo in cui gli strumenti e l’idioma siciliano si prestano a nuove sonorità ed alla divulgazione di contenuti attuali. Il gruppo Asteriskos quindi si pone in questo periodo nel panorama internazionale come uno dei più validi divulgatori della cultura siciliana sia nei suoi aspetti tradizionali che in quelli contemporanei nel rispetto della tradizione e nella sua rivitalizzazione contribuendo a portare nel mondo un’immagine della Sicilia viva, creativa e solare. IN ENGLISH The group ASTERISKOS was born thanks to the union of three musicians who have been sharing for years many important experiences in the fields of popular music and research. After numerous tours in Italy and abroad ( Germany, Portugal, Austria, France, Switzerland, Finland, Belgium, Australia and United States) joining the “Taberna mylaensis”, “Kunsertu” and “Parisi ensembles", the three musicians decided to lead their way towards a unique musical experience where the different styles are summarized in a specific executive project. For many years the Sicilian group Asteriskos (Giancarlo Parisi, Tanino Lazzaro, Francesco Buzzurro, Giacomo Farina, Maurizio Curcio, Peppe Pullia) has been present in the national and international musical panorama and distinguishes itself for its artistic purpose that, departing from the traditional Sicilian repertory, has reinvented text and Sicilian songs respecting the sounds and the poetry for which Sicily is well-known all over the world. The band has participated to many festivals among which it’s right to mention: WOMAD 2005 Sicilia Teatro Antico Taormina - KALS’ART Palermo 2005 and 2004, SUMMER FESTIVAL IN SICILY 2004 Regione Siciliana, MUSIKAMARINA Festival 2004 Vittoria (RG), PROVINCIA IN FESTA 2004 Palermo, The ways of Music Monza 2003, THE NIGHT OF THE TARANTA Soleto 2003, SUMMER SEASON 2003 Messina Associazione “V. Bellini” , “SONGS, RHYTHMS AND SOUNDS FROM SICILY” – Ascona (Switzerland, July 2003), International Festival of Ethnic music – Barletta(Italy) July 2001.

dj karl

dj karl
visita my space

domenica 27 aprile 2008

ASTERISKOS



Asteriskos
(Giancarlo Parisi / Massimo Laguardia / Tanino Lazzaro)
"Amanca luna"

Il gruppo ASTERISKOS è nato dall'unione di tre musicisti che già da anni hanno condiviso molteplici esperienze nell'ambito della musica sia popolare che di ricerca. Si tratta di Giancarlo PARISI (Zampogna a paro con chiavi, flauti, voce), Massimo LAGUARDIA (Tammorra, percussioni, voce) e Tanino LAZZARO (Fisarmonica, chitarra, voce).
Il nome del gruppo deriva da un'oggetto sacro del rito greco, diffuso soprattutto nella Sicilia nord-orientale, che serviva a sostenere il velo sopra il pane sacro.

Dopo numerosi tour sia in Italia che all'estero con i gruppi Taberna Mylaensis, Tammorra e Parisi Ensemble i tre musicisti hanno deciso di convogliare il loro percorso in un'unica esperienza musicale che sintetizza i diversi stili.
"Amanca luna" è l'album d'esordio del gruppo e segna il ritorno discografico di Giancarlo Parisi, uno dei maggiori esponenti della musica tradizionale siciliana.
Il disco racchiude sue composizioni, ad eccezione di "Veniccà" di Massimo Laguardia.

I tre esecutori, oltre a dare prova di grande competenza e virtuosismo strumentale sui loro strumenti principali (zampogna a paro cromatica, fisarmonica e tammorra), utilizzano anche altri strumenti musicali dell'area mediterranea (bendir, cajon, zmarra,friscalettu etc.). Alla realizzazione dell'album ha collaborato anche il bassista Pino Garufi.
Il risultato è un albumo di convolgente creatività e grande comunicativa, in cui le fresche soluzioni armoniche e le fragranti sonorità vivificano ulteriormente melodie di intensa bellezza.

I musicisti

Giancarlo Parisi
Nato a Messina nel 1958, Giancarlo Parisi comincia lo studio del flauto presso il Conservatorio "A. Corelli" di Messina e parallelamente intraprende l¹attività di compositore ed esecutore di musiche per teatro. Diplomatosi in flauto nell'80, opera in varie formazioni di jazz-rock e nell'83 fonda insieme a Giovanni Sollima il gruppo "Carabo" con un repertorio di musiche originali con cui oltre a vincere la I Rassegna di Musicisti Jazz Siciliani (Messina ¹83) partecipa al Festival Jazz di Pori (Finlandia ¹84) e al Leverkusen Jazz Festival (Germania ¹84).
Trasferitosi nell'86 a Milano, entra a far parte della PFM; l'inarrestabile ricerca sonora ed espressiva lo porta dapprima all¹esplorazione nel mondo dell¹elettronica applicata agli strumenti a fiato e successivamente all¹approfondimento della cultura e tradizione musicale siciliana in cui riscopre le sue radici e i modelli sonori originari.
Ricerca sulle montagne dei Peloritani, i pastori depositari dei segreti di antichi strumenti come la "zampogna a paro", "u friscalettu", e instaura con loro un rapporto di stima e collaborazione. I risultati di tale ricerca hanno un loro primo riscontro alla rassegna "Indipendenti 90" in cui risulta vincitore con il progetto musicale "Giapo World Dance". Collabora, sia in studio che dal vivo, con vari artisti tra cui Fabrizio De Andrè, Eugenio Finardi, Gang, Mia Martini, Fiorella Mannoia, Pierangelo Bertoli. Nel 1992 esce il suo primo album solista "L'Otre di Eolo" (CGD), prodotto da Eugenio Finardi, seguito nel '93 da "Giancarlo Parisi" (CNI). Nel 1997 partecipa e vince il Folkontest di Casale Monferrato grazie al quale partecipa lo stesso anno al Festival Interceltique di Lorient. Il 1998 lo vede al fianco del gruppo irlandese dei Chieftains, che lo invitano in concerto ed in sala di registrazione per la realizzazione del loro album di Natale, "Natale a Roma" per la BMG. Successivamente ha partecipato con la sua nuova formazione ("Giancarlo Parisi Ethno Band") al festival WOMAD a Palermo, dove ha ottenuto grandi consensi di critica e pubblico. Ha ultimamente realizzato un modello di zampogna "cromatica", come sviluppo dell¹antica "diatonica", che permette a questo strumento linguaggi e possibilità musicali finora inaccessibili e impensabili.

Massimo LaguardiaMassimo Laguardia
Negli anni ’80 dal suo incontro con Alfio Antico esplode la passione per il Tamburo.
È tra i soci fondatori del Gruppo Agricantus e successivamente del gruppo Tammorra, con cui svolge un’intensa attività concertistica in Italia ed Europa. Successivamente di dedica al progetto Asteriskos. Nel 2005 partecipa come attore-musicista alle riprese del film “Nuovomondo - The Golden Door” di Emanuele Crialese a Buenos Aires (Leone d’Argento al 63° Festival di Venezia). È Direttore Artistico di “Millenaria Tammura – Banda di Tammorre” composta con alcuni suoi allievi.
Fin da giovanissimo intraprende lo studio della cultura e della musica latino-americana.
Nel passaggio successivo della sua crescita culturale e musicale focalizza la propria attenzione sullo studio della musica popolare del Sud-Italia. Nel 1984 è tra i soci fondatori della Cooperativa Culturale Agricantus. Inizia così l¹attività di ideazione e organizzazione di progetti ed attività didattiche presso le scuole di Palermo e provincia sulla musica e cultura del Sud-Italia e parallelamente attività teatrali e di animazione. Il gruppo "Agricantus" durante questi anni di attività ha avuto l'opportunità di proporre la propria musica sia in Italia che all'estero con successo.
Nel 1988 interrompe l'attività con il gruppo musicale continuando la propria collaborazione con la cooperativa Agricantus. Parallelamente porta avanti la sua attività di percussionista.
I principali strumenti che utilizza sono: tammorre, tamburello, darbuka, gatham, djembè, conga, campanacci, sonagli, bombo, cajon e percussioni varie.
Collabora con il cantastorie calabrese Danilo Montenegro in tournée in Sicilia e Calabria e con il tamburellista Alfio Antico. Fonda il Gruppo Musicale Tammorra,tuttora in attività.
In occasione del "Monte Pellegrino Festival" propone insieme ad altri musicisti palermitani un gruppo sperimentale, 'nterra , che riscuote il consenso della critica. Collabora con altri gruppi e musicisti come Taberna Mylaensis, Parisi Ensemble, Francesco Giunta, Open Jazz Orchestra.

Tanino Lazzaro
Diplomato al Conservatorio "Cilea" di Reggio Calabria, é un virtuoso della fisarmonica, di cui inizia lo studio all¹età di sei anni partecipando poi a vari festival e concorsi in Italia e all¹estero.
Sin da giovanissimo si appassiona allo studio della storia e della cultura popolare e musicale della Sicilia e del Mediterraneo. Nel 1970 intraprende lo studio del pianoforte e nel 1976 entra a far parte del neonato gruppo di ricerca, rielaborazione e riproposta della musica popolare siciliana Taberna Mylaensis, del quale diverrà presto un caposaldo.
Gli anni che seguono vedono il gruppo partecipare a diverse trasmissioni televisive e radiofoniche tra le quali "L'Altra Domenica" di Renzo Arbore, "Pop Off" di Carlo Massarini ed uno special di RAI 2 interamente dedicato al gruppo. Contemporaneamente all'uscita del primo LP la Taberna fa da supporter al tour di Francesco De Gregori.
Il gruppo partecipa a diverse manifestazioni suonando insieme a Pino Daniele, Rino Gaetano, Banco del Mutuo Soccorso, Lucio Dalla ed anche al festival pop organizzato dalla rivista "Re Nudo" al Parco Lambro assieme agli Area, ad Eugenio Finardi e tanti altri artisti, da cui scaturirà il disco live "Parco Lambro". Nel 1977 realizza due spettacoli basati su testi dialettali del grande poeta siciliano Ignazio Buttitta che porta nei teatri e nelle piazze di tutta Italia. Nel 1978 il gruppo intraprende una serie di concerti nei Paesi Bassi, primo di numerosissimi tour che fino al 1999 li porterà nei più importanti e prestigiosi festival in Italia e in tutta Europa. Nel 1980 incide il disco "Gricalata" una delle primissime esperienze di Folk-Rock in Italia.
Nel 1995 il gruppo si riforma e produce due CD con la collaborazione di altri musicisti (Massimo Laguardia, Giancarlo Parisi).

"Asino siculo"

Nuovo capitolo dell’avventura intrapresa nel 2002 da tre grandi protagonisti della scena folk siciliana. Giancarlo Parisi, Massimo Laguardia e Tanino Lazzaro dimostrano di avere molte cose da dire sul tappeto delle 7 note, e propongono ora questo album maturo ed estremamente curato, con eccellenti brani d’autore accostati ad alcuni tradizionali interpretati con grande bravura.

I brani

“Pöl das”, può accadere che ci si voglia regalare un disco dove alcuni dei musicisti con i quali si collabora vengano a suonare formando cosi un nuovo suono, una grande orchestra ideale. Il lavoro come si è andato sviluppando è il risultato del mio osservare e sentire rispetto a quello che mi accade intorno. Alla fine mi sono ritrovato nel mezzo di un crocevia stilistico dove penso traspaia il mio e nostro amore per il suono artigianale, acustico, composto e improvvisato. Voglio ringraziare ancora tutti i musicisti per la loro disponibilità e arte. I musicisti che hanno suonato partecipano con me nei seguenti progetti: CorOrchestra Cantarchevai, Jhala, Mireille Ben Ensemble, Le note svizzere. Oliviero Biella

I brani

SCIUSCIA E VA’ (G. Parisi)
JANCA LUNA (G. Parisi)
RE CAPRO (G. Parisi)
QUATTRU, SETTI, NOVI (G. Parisi)
PAISI IN FESTA (G. Parisi)
ANCIULU (G. Parisi)
GIUFA’ (G. Parisi)
TARANTELLA DEI BUDDACI (G. Parisi)
VADDA U NONNU (T. Lazzaro)
VITTI ‘NA CROZZA (trad. - arr. Asteriskos)
LU SANTU E LU VIDDANU (G. Parisi)
SOGNAVANO L’AMERICA (G. Parisi)

martedì 8 gennaio 2008

giovedì 3 gennaio 2008

Linuccio Certo live performance



Ciaramedda sampirota a cura di Pasquale Certo

domenica 9 dicembre 2007

Santino Nastasi & jazz ciaramedda



una versione jazz della tradizionale ciaramedda siciliana a cura di Santino Nastasi.

sabato 1 dicembre 2007

Omaggio a Pitrina -Katia ed Enrica Piazza Roma (San francesco) estate 2007


Pitrina Le Donne in una foto degli anni 90 dopo il solito caffe' mattutino.

sabato 24 novembre 2007

venerdì 23 novembre 2007

Salvatore Trimarchi



figghiu du stu mari



jo



vola

lunedì 10 settembre 2007

THE DOORS

Roadhouse Blues



Riders On the Storm




The Doors People Are Strange.




Moonlight Drive